Jim Morrison : Se per vivere ti dicono "siediti e stai zitto", tu alzati e muori combattendo.

ABC DELL' INCENERIMENTO


Per parlare di Inceneritori partiamo dalla loro definizione, infatti quando si parla di inceneritori o termovalorizzatori si intendono impianti utilizzati per lo smaltimento di rifiuti mediante un processo di combustione ad alta temperatura(incenerimento) che da come prodotti finali un effluente gassoso,cenere e polveri.(Wikipedia)
La base che regole questa equazione,cioè:
rifiuto -->incenerimento-->gas+cenere+polvere, è il principio di conservazione della massa, cioè "nulla si crea,nulla si distrugge" parole di Antoine Lavoisier.
Nel nostro caso significa che se dentro al camino dell'inceneritore mettiamo un kg di rifiuto e un kg di altri elementi come la calce,acqua,ecc..necessari per la combustione, otteniamo ovviamente 2kg di altri elementi cioè gas,cenere e polveri; proprio come la fisica ci ha insegnato.

I prodotti che otteniamo sono quindi una cenere(da stoccare in discariche speciali), un gas utilizzato per ricavare energia, da qui si è voluto rinominare gli inceneritori come termovalorizzatori(solo in Italia) e le polveri.

-L'energia che si ricava dal gas effluente è molto poca infatti per incenerire serve ovviamente una enorme quantità di energia e l'efficienza energetica che ne risulta è ridicola pari al 19-20%.

-Ma il pericolo maggiore derivante dagli inceneritori sono le polveri, anzi le nanopolveri, infatti il processo di incenerimento che è appunto una combustione ad altissime temperature produce polveri finissime, ci terrorizzano con i PM10, bloccando il traffico ma queste particelle sono così grandi da procurare solo al massimo asma o bronchite, invece l'inceneritore produce PM1,PM0.1,PM0.01, particelle così fini che penetrano in profondità fino ad entrare negli alveoli polmonari e da qui entrare nel circolo sanguigno ed raggiungere tutto il corpo, ma la loro azione non si ferma ad una "ispezione" dell'organismo, infatti date le loro piccole dimensioni possono penetrare la membrana cellulare, creare infezioni e diventare così agenti cangerogeni di pericolossisima entità.
Queste nanoparticelle vengono trasportate anche per molti km essendo ultraleggere, anche se molte, le più pesanti, cadono nei primi km a ridosso dell'inceneritore, piovono sull'erba che mangiano gli animali e poi vengono macellati o producono il latte, piovono sui campi che producono le nostre verdure, piovono sui nostri vestiti e in maniera più diretta vengono respirate.
Le particelle piu pericolose sono quelle dei metalli pesanti come: piombo,ferro,cadmio,mercurio,alluminio,ecc..questi elementi finiscono facilmente nell'inceneritore data la scarsa qualità e differenziazione dei rifiuti, infatti le aziende che gesticono gli impianti ricevono più contributi CIP6 se producono "molta"(ovviamente termine relativo visto la scarsa efficienza degli impianti) energia e cioè se bruciano più rifiuti possibili, quindi visto che la quantità di rifiuti prodotti è collegata alla scarsità di raccolta differenziata, meno si ricicla più ci brucia e più soldi Hera&co incassano.
Tutto questo processo è ovviamente a discapito della qualità ambientale e della salute del cittadino, in più personaggi politici,medici e scienziati sponsorizzati da queste aziende si schierano a favore degli inceneritori, tra i "corrotti" di spicco ci sono i nomi di Piero Angela, Umberto Veronesi,...è drammatico poi il caso di Brescia dove ASM la ditta che gestisce l'inceneritore più grande d'Europa è pure finanziatore del centro oncologico bresciano.
Fortunatamente esistono altri medici,altri scienziati che invece ci proteggono e ci forniscono una adeguata informazione a proposito: come Stefafano Montanari e sua moglie Antonietta Gatti scienziati di fama internazionale che per primi hanno studiato queste nanopatologie,Patrizia Gentilini medico di Forlì che insieme a tutto l'ordine dei medici dell'Emilia Romagna si è fermamente opposta alla creazione del terzo inceneritore forlivese e tantissimi altri.

2 commenti:

ZioMauro ha detto...

Fa sempre piacere vedere un giovane che ha altri interessi oltre il calcio e l'isola dei famosi.
Se mi permetti però un paio di appunti:un titolo più appropriato sarebbe stato qualcosa del tipo:"salute e inceneritori", visto che dell'incenerimento ne parli pochissimo.
Secondo appunto, il più importante: essere convinto di essere dalla parte della ragione non deve MAI, a mio avviso portare a nascondere parte delle informazioni (p.es.tratto da wiki:
"Ad esempio, nel caso dell'inceneritore di Brescia si ha un rendimento del 26% in produzione elettrica e del 58% in calore per teleriscaldamento, con un indice di sfruttamento del combustibile dell'84%"--fonte "http://www.dsa.unipr.it/trezzo/uni_parma/capitoli/tecnologie/recupero_di_energia_dalla_combustione_di_rsu.htm".
E non si deve MAI, sempre secondo me,demonizzare,insultare,sbeffeggiare chi la pensa diversamente.
Io la mano sul fuoco non la metto per Veronesi, ma se permetti, non la metto neppure per Montanari.
Ciao e ancora complimenti per l'iniziativa.

ZioMauro

mIRCo ha detto...

Beh la critica del titolo è verissima..al classico salute e incenerimento(che è in molti blog) preferivo un titolo più creativo come quello che ho messo..

per quanto riguarda Brescia come saprai si parla di un caso particolarissimo,unico nel mondo,tanto che lo chiamano termoutilizzatore,titolo coperto da copright!un mostro che inghiottisce quasi 800000 tonnellate di rifiuti l'anno...insomma diciamo che è il migliore tipo di inceneritore che si può fare per rendimenti energetici e di calore ma sull'altro piatto della bilancia ci finisce la maggiore incidenza sull'inquinamento dell'aria..tanto che Brescia hanno dovuto distruggere le scorte di latte dei pascoli adiacenti all'inceneritore per eccesso di diossina..insomma..sarà anche più efficiente ma anche più pericoloso per la salute

io Stefano Montanari non lo conosco di persona,ma ho seguito molte sue conferenze riguardo i rifiuti e nel campo delle nanopatologie è un esperto di fama internazionale, se la mano sul fuoco non ce la metti te, vorrà dire che ce la metto io ;)

cmq grazie per gli incoraggiamenti!accetterò ben volentieri altre critiche costruttive come questa :D